(Ultimo aggiornamento automatico: 52 minuti fa)

Su Amazon i prezzi cambiano in fretta, anche più volte al giorno. Il nostro sistema automatizzato controlla i prezzi ogni ora per scovare le migliori offerte temporaneamente attive.
Se trovi un modello che ti piace approfittane!

1
KQi2 Pro
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€
  • Risparmi 100,00€ (sconto -17%)
  • 25 Km/h
  • 40 Km
  • 7 ore
  • 365 Wh
  • 15°
2
ES60
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • Risparmi 71,00€ (sconto -20%)
  • 25 Km/h
  • 30 Km
  • 3-4 ore
  • 378 Wh
  • 20°
3
eSR2
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€
  • Risparmi 37,00€ (sconto -6%)
  • 25 Km/h
  • 25 Km
  • 5 ore
  • 288 Wh
  • 23°
4
2xE Adventurer
  • fullfullfullhalfempty
  • €€€€€
  • Risparmi 20,27€ (sconto -3%)
  • 25 Km/h
  • 45 Km
  • 7 ore
  • 374 Wh
  • 18°
5
eSR2 Evo
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • 25 Km/h
  • 50 Km
  • 7 ore
  • 691 Wh
  • 20°
6
Mi Electric Scooter 3
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€
  • 25 Km/h
  • 30 Km
  • 5.5 ore
  • 275 Wh
  • 16°
7
City Cross-E Off Road Edition
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • 25 Km/h
  • 45 Km
  • 6 ore
  • 460 Wh
  • 15°
8
Max G30
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€€
  • 25 Km/h
  • 65 Km
  • 6 ore
  • 551 Wh
  • 20°
9
X-Drive M1
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • 25 Km/h
  • 25 Km
  • 4 ore
10
Max
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€€
  • 20 Km/h
  • 35 Km
  • 5 ore
  • 17°

Scegliere un buon monopattino elettrico non è semplice: design, funzioni e prezzo sono sicuramente le prime caratteristiche sulle quali cade il nostro occhio quando siamo alla ricerca del nostro primo monopattino.

Nonostante questo, è ovvio che la differenza tra un monopattino elettrico ed uno a spinta la fa la presenza del motore e della batteria, due elementi strettamente collegati in grado di conferire al nostro mezzo di trasporto resistenza, velocità ed in generale ottime prestazioni su strada.

Addentriamoci quindi nelle specifiche tecniche dei monopattini elettrici, per comprendere meglio quale sia l’acquisto migliore per ottenere l’autonomia più adeguata alle nostre necessità.

I FONDAMENTALI: MOTORE E BATTERIA

In primo luogo è bene sottolineare che, nel momento in cui avviamo la nostra ricerca, entriamo in un mondo ricco di possibilità. Se pensate che tutti i monopattini elettrici siano simili o che sia semplice sceglierne uno, sappiate che le varianti sono moltissime e cadere in un tranello è piuttosto semplice.

É bene quindi concentrarsi in primo luogo sul motore che lo supporta e sulla batteria che monta, poiché sono questi due elementi che, lavorando insieme, sono in grado di conferirgli l’autonomia desiderata.

Avere un motore eccessivamente potente che non sia ben sostenuto dalla carica della batteria è piuttosto inutile.

Assicuriamoci quindi che il motore Brushless porti almeno 250/300W di potenza, che raggiunga agevolmente i 25 km/h di velocità e regga bene pendenze di almeno 15°.

Tutto questo è possibile grazie alla batteria agli Ioni di Litio, di norma ricaricabile e spesso rimovibile, che fornisce al motore l’autonomia necessaria.

Quando valutiamo quale capacità deve avere la nostra batteria, è consigliabile valutare il tragitto quotidiano che faremo e la distanza percorsa in una giornata tipo.

PESO E STRUTTURA

Ulteriori dettagli utili da annotare mentre si è alla ricerca del miglior monopattino elettrico con più autonomia, sono il peso del conducente e del monopattino stesso, due elementi che contribuiscono in maniera importante alla riduzione della carica e dunque all’autonomia.

Innanzitutto, il peso del conducente influisce sull’autonomia soprattutto quando il nostro monopattino viene messo sotto sforzo, sui dislivelli quindi. In genere, un buon monopattino elettrico sostiene bene guidatori con un peso fino agli 80-90 kg.

Inoltre, poniamo attenzione al posizionamento del motore e della batteria, poiché spostando il baricentro del monopattino, rischiano di creare squilibri, accrescendone la fatica. Un monopattino a trazione anteriore, con motore che quindi agisce sulla ruota anteriore, può essere meno stabile di uno con motore a trazione posteriore.


Allo stesso modo è consigliabile optare per un monopattino in cui la batteria sia posta al di sotto della pedana, ben coperta da urti e danneggiamenti, e preferibilmente rimovibile, in modo da poter essere facilmente caricata ovunque o sostituita.