(Ultimo aggiornamento automatico: 29 minuti fa)

Su Amazon i prezzi cambiano in fretta, anche più volte al giorno. Il nostro sistema automatizzato controlla i prezzi ogni ora per scovare le migliori offerte temporaneamente attive.
Se trovi un modello che ti piace approfittane!

1
S3
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€€
  • 85 Km/h
  • 90 Km
  • 6 ore
2
L9
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • 30 Km/h
  • 80 Km
  • 7 ore
  • 675 Wh
  • 30°

I monopattini elettrici, a differenza di quelli classici con meccanismo a spinta, sono la scelta elettrica che attualmente è in grado meglio di altre di garantire prestazioni soddisfacenti con un’attenzione verso la sostenibilità ambientale e la comodità.

Dotati di tutti i comfort essenziali, sono leggeri, quasi sempre pieghevoli e trasportabili, e di potenza varia, perfetti per una vita da pendolare.

Di seguito, alcune dritte per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese al momento dell’acquisto.

POTENZA E RESISTENZA

Il fulcro del monopattino elettrico è costituito da due elementi strettamente collegati: motore e batteria.

Il primo conferisce velocità al nostro monopattino, a seconda della sua potenza e della sua collocazione; un motore a trazione posteriore infatti garantisce una buona distribuzione del peso e regge bene gli sforzi dovuti a dislivelli con vari angoli di pendenza.

La batteria agli Ioni di Litio dona resistenza al motore, garantendogli buona autonomia. Nei monopattini di alto livello questa è ricaricabile e molto spesso addirittura estraibile.

Un monopattino elettrico con un’autonomia di almeno 70 km non necessita di ricarica quotidiana, soprattutto se utilizzato per brevi tratte quotidiane.

PNEUMATICI AMPI E SISTEMA FRENANTE

Gli ampi pneumatici da (almeno) 8,5” possono essere: a camera d’aria, tubeless o a ruota piena.

Nel primo caso si tratta di una ruota simile a quella della bicicletta ma più grande, che ha il pregio di attutire le asperità del terreno e ridurre le vibrazioni che arrivano al manubrio.

Questo tipo di pneumatico è il migliore per una guida fluida e confortevole.

Gli pneumatici tubeless sono molto simili ma non sono dotati di camera d’aria, sono facilmente forabili ma necessitano di meno manutenzione.

Infine, gli pneumatici di gomma piena, impossibili da forare ma con una minore aderenza al terreno.


Il sistema frenante completa il nostro monopattino: con un monopattino che ha un’autonomia così elevata è bene orientarsi su un mezzo di trasporto dotato di doppi freni (anteriori e posteriori), nei quali almeno uno dei due sia a disco. Questa tipologia di freno è infatti sinonimo di alta qualità e buone performance, poiché particolarmente leggero.