(Ultimo aggiornamento automatico: 51 minuti fa)

Su Amazon i prezzi cambiano in fretta, anche più volte al giorno. Il nostro sistema automatizzato controlla i prezzi ogni ora per scovare le migliori offerte temporaneamente attive.
Se trovi un modello che ti piace approfittane!

1
Max G30
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€€
  • 25 Km/h
  • 65 Km
  • 6 ore
  • 551 Wh
  • 20°
2
S3
  • fullfullfullfullhalf
  • €€€€€
  • 85 Km/h
  • 90 Km
  • 6 ore
3
L9
  • fullfullfullfullempty
  • €€€€€
  • 30 Km/h
  • 80 Km
  • 7 ore
  • 675 Wh
  • 30°

Oggigiorno quasi tutti sono in possesso di un monopattino elettrico, utilizzato dai più per motivi di pendolarismo o dai giovanissimi a scopo ludico.

Questa tipologia di scelta elettrica offre non pochi vantaggi agli acquirenti: velocità, comfort e sicurezza, il tutto ad un prezzo molto vantaggioso.

Vi sono moltissimi modelli in circolazione che si differenziano per fascia di prezzo e prestazioni, materiali e design, quindi, la prima cosa da fare quando si vuole acquistare un monopattino elettrico è chiedersi quali siano le nostre reali necessità.

Se siete alla ricerca di un monopattino elettrico che abbia molta autonomia, questi modelli da 60 km o più sono ideali per voi.

PER PRIMA COSA: MATERIALI E STRUTTURA

Il primo elemento importante per valutare la qualità del monopattino che sceglieremo è il materiale di cui è costituito.

Se si desidera un monopattino elettrico che regge bene lunghe percorrenze, bisogna assicurarsi che questo sia realizzato in materiali solidi e resistenti, ad esempio la lega di allumino o l’acciaio. In questi casi meglio evitare plastica o fibra di carbonio, troppo leggeri per il motore e la batteria che stiamo cercando.

In secondo luogo, attenzione a pneumatici e sistema frenante: entrambi concorrono a rendere la nostra guida fluida e piacevole e visto l’utilizzo che ne faremo, è meglio non sottovalutare la cosa.

Le ruote sono generalmente di tre tipi: con camera aria, come i normali pneumatici da bici, che hanno il vantaggio di assorbire le asperità del terreno ed hanno un grip migliore rispetto alle ruote piene, specialmente in caso di maltempo e terreno scivoloso;

Le ruote tubeless sono pneumatici che non hanno una camera d’aria interna ma hanno gli stessi vantaggi in termini di ammortizzazione, comfort e trazione; infine le ruote piene: sono dei pneumatici di gomma piena, è impossibili da forare. Il problema però è che hanno un grip ed una ammortizzazione molto scarsa e dunque i modelli su cui vengono montati sono muniti anche di sospensioni.

POTENZA E RESISTENZA

Vediamo ora il cuore del nostro monopattino, costituito da motore e batteria.

Quando si desidera un monopattino con un’autonomia di almeno 60 km, la scelta della batteria diviene molto importante: essa, infatti, supportando adeguatamente la potenza del motore, ci consente di viaggiare su mezzi di trasporto di alto livello.

Una doppia batteria ricaricabile e agli Ioni di Litio andrà benissimo ma, se non volete sbagliare, potete scegliere un monopattino la cui batteria sia rimovibile e quindi sostituibile innumerevoli volte, diventando de facto illimitata.


Un motore Brushless da almeno 300W deve essere un must per affrontare tranquillamente 60 km o più a velocità sostenuta anche su dislivelli con angoli di pendenza fino a 15-20°.